9 Maggio 2010: Giornata Nazionale della bicicletta

ll 9 maggio in tutto il Paese si svolgerà la prima edizione della Giornata Nazionale della Bicicletta, un’iniziativa voluta dal Ministero dell’Ambiente per sottolineare come una mobilità alternativa ed ecocompatibile può essere effettivamente realizzabile. La bicicletta è sinonimo di salute, semplicità ed entusiasmo, essendo il primo mezzo di locomozione che ogni bambino riceve nella propria vita, un simbolo di ecocompatibilità contrario alla frenesia della vita urbana e all’inquinamento grazie all’assenza di emissioni velenose per l’aria. È una filosofia di vita che va oltre il rispetto per il fisico, ma guarda anche al rispetto per l’ambiente che ci circonda.

La Giornata della Bicicletta vuole essere un’occasione di festa e di riappropriazione da parte della popolazione delle proprie città, troppo spesso preda del traffico caotico e inquinante e dalle quali ci si allontana durante il week end per “cambiare aria”, ma anche un momento di rilancio degli spazi della socialità urbana.

In occasione della prima edizione della Giornata Nazionale della Bicicletta 9 Maggio 2010, iniziativa voluta dal Ministero dell’Ambiente proprio per sottolineare come una mobilità alternativa ed ecocompatibile può essere effettivamente realizzabile, si terranno in tutta Italia una serie di eventi culturali per sensibilizzare i cittadini all’uso della bicicletta.

Iniziando dalla Capitale, Roma per il “Bici-Day 2010″ sarà protagonista di una serie di attività sia per bimbi che per adulti che partiranno alle 10.00 della mattina dai Fori Imperiali e si snoderanno in tutta la città per l’intera giornata fino alle 18:00.

In particolare, dedicato ai bambini è il lo stand-laboratorio di ri-ciclo creativo dell’associazione Riciclareconarte, dove saranno create miniature in 3D realizzate esclusivamente con materiale di scarto come bulloni, tappi, camere d’aria, ecc..per insegnare ai ragazzi a riciclare rispettando l’ambiente. Inoltre sempre ai Fori i bambini che parteciperanno al cicloraduno che partirà dal Circo Massimo, accompagnati dalla fanfara militare saranno premiati con 200 sacche realizzate con materiali provenienti da scarti riciclati.

Ancora per i bambini è l’evento realizzato per Bimbimbici, il cicloraduno organizzato dall’Associazione Ruotalibera-FIAB (Federazione Italiana Amici della Bicicletta) grazie al quale i giovani ciclisti saliranno in sella alle loro biciclette e pedaleranno verso il Campidoglio, dove alle ore 11.15 saranno accolti dal Sindaco di Roma Gianni Alemanno, dal Ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo e dall’Assessore all’Ambiente del Comune di Roma Fabio De Lillo.

La manifestazione prevede inoltre percorsi di educazione stradale dedicati ai più giovani, che parteciperanno a giochi sulla mobilità e sugli effetti del trasporto sull’ambiente.

Per gli adulti invece il cicloraduno è al  Circo Massimo alle 09:00 per il  tour in bici dalla Cristoforo Colombo al mare organizzato dall’ASD Gruppo-Sport-Natura o, in alternativa, quello organizzato dal Rotary Club Roma Tevere, che aderisce alla manifestazione con una pedalata finalizzata alla raccolta fondi per Medici Senza Frontiere.

Ancora ai Fori Imperiali verranno realizzati: Bike-park spazio dedicato alle acrobazie di atleti di fama internazionale; Bike-polo spazio per un gioco molto simile al polo con le biciclette al posto dei cavalli ed inoltre  lezioni-gioco di educazione stradale; spettacoli vari (burattini su triciclo, giocoleria comica su monociclo e triciclo, ecc.).

C’è anche il teatro, con uno spettacolo sul primo italiano vincitore del Tour de France che potrà essere ammirato in sella alle proprie biciclette. L’arte sarà poi protagonista con installazioni esposte in Piazza del Campidoglio, naturalmente dedicate al mondo delle due ruote. Anche il Bioparco aderisce all’iniziativa applicando uno sconto di 2 euro sul prezzo del biglietto a tutti coloro che arriveranno con biciclette o altri mezzi verdi “alternativi. (Tratto da GreenMe.it, riproduzione parziale dell’articolo scritto da Gloria Mastrantonio)

Inserisci un commento