Kiabi a Torresina!

Qualche giorno fa abbiamo pubblicato l’annuncio della ricerca di trenta (30!) posti di lavoro. Abbiamo finalmente scoperto quale grande negozio aprirà nel Centro Commerciale Torresina verso la metà di settembre: Kiabi!

A Roma questo nome significa poco (per il momento) ma guardando un pò più in la della città eterna, possiamo scoprire delle cose davvero interessanti.

(da www.kiabi.it ) Kiabi non è soltanto il pioniere della moda a piccoli prezzi in Francia ma anche un’insegna che oggi si sta affermando come uno dei protagonisti della distribuzione tessile in Europa

  • 8 500 collaboratori
  • 60 nazionalità
  • Più di 200 figure professionali
  • 378 negozi in Europa: 301 in Francia, 59 in Spagna, 16 in Italia e 2 in Romania
  • Più di un miliardo di euro di fatturato

Nel 2010, Kiabi prevede di assumere circa 2500 persone di cui più di 570 quadri. Più di 30 anni di know-how e un marchio sempre più innovativo.

Un pò di storia…

1978… L’inizio
Proporre ad ognuno la moda desiderata a prezzi più che accessibili: è con questo concetto semplice che, alla fine degli anni 70, Kiabi ha rivoluzionato il mercato della distribuzione tessile. All’origine di questa scommessa un po’ “pazza” vi era un uomo: Patrick Mulliez e il suo primo negozio aperto a Roncq (nella regione Nord della Francia), con una superficie di 1000 m².

1978. Kiabi viene acquistata dal Groupe Mulliez (Auchan, Decathlon, Boulanger,Flunch,Leroy Merlin,Décathlon)

1978-1988… Il riconoscimento
La scommessa fu sì audace, ma presto si tramutò in un successo. Infatti, bastarono 10 anni a Kiabi per imporre la propria idea di “moda a piccoli prezzi”. Risultato: nel 1998, già 35 negozi e 1500 collaboratori che partecipavano attivamente allo sviluppo del marchio.

1993- 1996… Il decollo internazionale
Dopo la Francia, Kiabi parte alla conquista dell’Europa. Primo scalo in Spagna, a Valencia, dove nel 1993 Kiabi apre un negozio. Nel 1996, è la volta dell’Italia e più precisamente di Milano dove Kiabi decide di aprire un punto vendita. Uno sviluppo in ambito internazionale che prosegue con l’apertura regolare di nuovi negozi in questi due paesi e anche in Romania, e che continuerà in altri paesi!

1999-2000… L’innovazione
Sì, Kiabi sa adeguarsi ai cambiamenti e alle tendenze del mercato! Così, per rispondere alle nuove aspettative dei consumatori, ha creato il suo primo sito Internet.

2005-2009…L’era dell’affiliazione
Aprire nuovi negozi tramite succursali è una delle soluzioni messe in campo da Kiabi per intensificare la propria presenza sul mercato francese…Ma non è la sola! Così, dal 2005, il marchio ha intrapreso un’ambiziosa politica di affiliazione. Stessi prezzi, stessi articoli, stessa qualità di servizio. Nel 2009, si contano più di 30 negozi affiliati a Kiabi. Nel 2010 ne prevediamo 125 (su ben oltre 300 negozi in Francia).

2010-2012… Tempo di nuove ambizioni
“Il meglio è nel futuro”: tale potrebbe essere oggi la filosofia di Kiabi. Infatti, lungi dal riposarsi sul proprio successo, l’insegna fa affidamento sui suoi 8500 collaboratori per andare ancora più lontano e varcare nuove frontiere.