Domenica 26 settembre torna “Il tuo quartiere non è una discarica”

Edizione 2010 Municipi Dispari

Il tuo quartiere non è una discarica”, torna l’iniziativa giunta alla sua XI edizione. Domenica 26 settembre 2010, raccolta straordinaria gratuita dei rifiuti ingombranti e “particolari” dalle 8.00 alle 12.30 nei Municipi dispari ed i quartieri del Porta a Porta.

Ci vediamo a Torresina, nel parcheggio davanti alla fermata (prossimo capolinea) dell’autobus in via Andrea Barbato.

E per chi non facesse in tempo… C’è il servizio  (a pagamento) “Ricicla Casa“, un servizio in costante crescita.

(Dal sito Amaroma.it)

“Registrano una crescita costante le quantità di rifiuti ingombranti e RAEE raccolte da Ama attraverso il servizio di ritiro a domicilio “Ricicla Casa e lavoro”. Nel primo semestre del 2010 sono 2770 le tonnellate di materiali raccolte grazie a questo servizio che, affiancato ai centri di raccolta Ama aperti tutta la settimana e agli appuntamenti mensili con l’iniziativa “il tuo quartiere non è una discarica”, permette ai cittadini romani di smaltire i rifiuti che non possono e non devono essere gettati nei cassonetti stradali.

Delle 2770 tonnellate di rifiuti ingombranti raccolte nei primi 6 mesi di quest’anno con “Riciclacasa” 1400 sono costituite da legno, 300 da ferro, 700 da apparecchiature elettriche ed elettroniche e 370 da altri materiali (come divani o materassi). Questi dati confermano il trend positivo già emerso lo scorso anno: durante tutto il 2009 “Riciclacasa” ha infatti raccolto complessivamente 5230 tonnellate di rifiuti (2500 tonnellate di legno, 520 di ferro, 1450 di RAEE e 370 di altri rifiuti ingombranti).

Per informazioni in dettaglio sulle modalità di servizio clicca qui

Tutti i cittadini romani possono agevolmente usufruire del servizio chiamando il call center del Comune di Roma allo 060606. L’operatore telefonico provvede immediatamente a fissare giorno e ora dell’appuntamento per il ritiro (dal lunedì al sabato ore 9-18) e, contestualmente, a formulare un preventivo di spesa. Il costo del servizio varia in base alla modalità del ritiro (al piano stradale o al piano abitazione/attività lavorativa) e al volume di ingombro del materiale.

L’importo viene corrisposto al momento del ritiro direttamente all’operatore che provvede a rilasciare immediatamente la ricevuta di pagamento e una copia del FIR (Formulario identificazione Rifiuto) che attesta l’avvenuto smaltimento.

Una seconda copia del modulo viene successivamente recapitata al cittadino con il timbro dell’impianto presso cui il rifiuto è stato trattato e recuperato. Piccoli quantitativi di rifiuti ingombranti possono inoltre essere conferiti gratuitamente presso i Centri di Raccolta Ama.”