Premio Lidia Serenari

Premio Lidia Serenari 2010

Legambiente Lazio e il Circolo ECOIDEA di Legambiente bandiscono la Terza Edizione del concorso a premi intitolato a Lidia Serenari per un’opera d’arte ispirato ai temi della pace, dell’ambiente, della solidarietà  e dei diritti.

In questa terza edizione sono ammesse a partecipare al Premio opere di poesia, di narrativa (romanzi o racconti) e di grafica e pittura. Ogni partecipante può presentare un massimo di tre\poesie la cui estensione non deve superare tre cartelle per le tre composizioni. E’ ammessa un’opera di narrativa che non superi le 10 cartelle se si tratta di un racconto, di 100 se si tratta di un romanzo. Le opere di pittura e grafica dovranno essere eseguite su supporti le cui caratteristiche sono indicate dal Circolo su richiesta dei partecipanti.

Le opere letterarie, di pittura e grafica devono pervenire  presso la sede del Circolo ECOIDEA di Legambiente (Premio “Lidia Serenari”) entro e non oltre domenica 31 ottobre 2010.

Il premio o i premi al vincitore o ai vincitori, a seconda delle disponibilità economiche del Circolo,  verranno conferiti a seguito di un evento culturale, che avrà luogo martedì 30 novembre 2010 alle ore 18.00 presso la Biblioteca Franco Basaglia (via Federico Borromeo, 67).

Leggi il regolamento completo.

REGOLAMENTO

Art. 1 – Legambiente Lazio e il Circolo ECOIDEA di Legambiente bandiscono la Terza Edizione del concorso a premi intitolato a Lidia Serenari per un’opera d’arte ispirato ai temi della pace, dell’ambiente, della solidarietà  e dei diritti.

Art. 2 – Il premio o i premi al vincitore o ai vincitori, a seconda delle disponibilità economiche del Circolo,  verranno conferiti a seguito di un evento culturale, che avrà luogo martedì 30 novembre 2010.

Art. 3 – Entro il mese di luglio il Circolo provvede a nominare una commissione giudicatrice composta di 5 membri, che a suo insindacabile giudizio designa il vincitore o i vincitori del premio.

Art. 4 – In questa terza edizione sono ammesse a partecipare al Premio opere di poesia, di narrativa (romanzi o racconti) e di grafica e pittura. Ogni partecipante può presentare un massimo di tre \poesie la cui estensione non deve superare tre cartelle per le tre composizioni. E’ ammessa un’opera di narrativa che non superi le 10 cartelle se si tratta di un racconto, di 100 se si tratta di un romanzo. Le opere di pittura e grafica dovranno essere eseguite su supporti le cui caratteristiche sono indicate dal Circolo su richiesta dei partecipanti.

Art. 5 – Le opere letterarie devono pervenire alla commissione giudicatrice in triplice copia, firmate con uno pseudonimo che non superi 7 lettere. Tale pseudonimo deve comparire sulla busta chiusa, che accompagna l’opera, e riportata dentro di questa insieme ai dati personali. Le opere di pittura o grafica dovranno riportare la firma sul retro e un motto come previsto nel successivo articolo.

Art. 6 – I soggetti delle  opere di grafica e pittura che saranno esposte durante la premiazione,  devono essere ispirati ai valori del premio, non devono superare le dimensioni di 3 mq e possono essere eseguite con qualsiasi tecnica.Anche i visitatori dell’esposizione sono invitati a produrre una frase di non più di 10 parole sul tema della pace, dell’ambiente, della solidarietà o dei diritti.

 

La frase ritenuta  più in armonia con i temi proposti dagli autori verrà abbinata all’opera di pittura o grafica giudicata migliore e con quest’ultima verrà realizzata una cartolina, il cui numero di copie verrà stabilito in funzione delle disponibilità del Circolo.

Art. 7 – Al Concorso si partecipa mediante formale consegna o invio dell’opera letteraria in busta chiusa come previsto dall’Art. 5.

Art. 8 – Le opere letterarie devono pervenire non oltre il 31 ottobre 2010 presso la sede del Circolo all’indirizzo seguente.

Circolo ECOIDEA di Legambiente (Premio “Lidia Serenari”)

via A. Fava, n. 56 – 00135 Roma -.

Le opere di pittura e grafica dovranno anch’esse pervenire al medesimo indirizzo entro il 31 ottobre.

Art. 9 – Per l’anno 2010 il premio destinato all’opera letteraria vincitrice, è unico ed è  pari a Euro 500,00. La riproduzione su cartolina (3000 copie) costituirà il premio per la migliore opera di pittura o grafica. A seconda delle disponibilità del Circolo il numero dei premi e la loro consistenza può tuttavia variare.

Art. 10 – Le opere verranno valutate in funzione dei loro contenuti ispirati alla pace, alla tutela dell’ambiente, alla solidarietà e ai diritti e in funzione del loro valore educativo.

Art. 11 – I diritti dell’opera vincitrice del concorso saranno di proprietà del Circolo come pure quelli delle opere non ritirate. Il Circolo, su richiesta degli autori,  si riserva tuttavia di concedere a questi la proprietà delle opere e i diritti in caso di pubblicazione, purché sia resa nota la loro partecipazione al premio. Anche le opere di grafica e di pittura non ritirate dagli autori rimarranno di proprietà del Circolo, che le destinerà all’arredo di scuole e di pubblici edifici.

Art. 12 – Le opere letterarie partecipanti al concorso devono risultare non pubblicate e non devono aver partecipato ad altri concorsi.

Art. 13 – Ad ogni edizione il Circolo stabilirà i generi d’arte in concorso e i premi da assegnare.