Prolungamento linea A Metropolitana

All’inizio del 2011 Roma Metropolitane annuncerà ufficialmente il futuro del prolungamento della linea A della Metropolitana da Battistini in poi.

Se è infatti chiaro che le due fermate successive, Bembo e Torrevecchia, saranno realizzate e quest’ultima sarà anche un nodo di scambio con migliaia di posti auto per parcheggiare ed i capolinea degli autobus (la maggior parte di quelli che attualmente stanno a Circonvallazione Cornelia), non è per niente definito il futuro della mobilità su rotaia oltre Torrevecchia.

Per il prolungamento delle rotaie da Torrevecchia a Casal Selce, le ipotesi sul tavolo sono due: Metropolitana, Metrò leggero.

La prima ipotesi è di difficilissima realizzazione, sia per i costi chilometrici spropositati di una metropolitana, sia per la difficoltà di reperire aree pubbliche nella zona di Montespaccato e Casalotti da destinarsi a nodo di scambio.

La seconda ipotesi è invece sempre più probabile, soprattutto dopo l’annuncio, in un recente convegno, dell’imminente arrivo di “un treno automatico viaggiante su monorotaia, sospeso a 5-6 metri da terra che non toccherebbe il suolo e non avrebbe interferenze con il traffico”.

Di questo treno si è parlato nell’ottica, ancora tutta su carta, si una circolare su monorotaia, che collegherebbe in un grande raccordo anulare interno tutte le periferie romane; primo tratto che sarà realizzato in tempi brevi (4 anni, 500milioni di euro con finanza a progetto), quello della Gronda Orientale.

La fattibilità di un analogo progetto che colleghi la stazione Torrevecchia alle zone Montespaccato, Casalotti, Casal Selce sarà quindi annunciata a breve; solo dopo l’annuncio, si potrà concludere il progetto di prolungamento della metro da Battistini a Torrevecchia (un conto è progettare una stazione capolinea in profondità perchè deve proseguire per altre stazioni, un conto è farla risalire in superficie come tratto conclusivo).

Se le tabelle di marcia saranno rispettate, il progetto di fattibilità potrebbe essere presentato entro febbraio 2011, il progetto di prolungamento BEMBO e TORREVECCHIA potrebbe essere chiuso prima dell’estate ed andare a gara (europea). Salvo ricorsi, i primi cantieri potrebbero aprire all’inizio del 2012.