Chiuso l’accesso al Parco Agricolo da Torresina

Accesso Massara al Parco Agricolo da via Torresina

Questa mattina gli abitanti di Torresina hanno trovato un’amara sorpresa:

la proprietà Massara ha chiuso l’accesso all’area, impedendo il passaggio al sentiero pedonale. Delusi e amareggiati i frequentatori abituali, che ci passeggiano a piedi o con la bicicletta ed anche i partecipanti alla passeggiata all’interno del Parco Agricolo Urbano di Casal del Marmo, organizzata proprio per il 10 aprile.

Non contento del lavoro fatto, il fattore ha anche chiamato i Carabinieri di Ottavia, dicendo che c’erano tante persone che stavano forzando le recinzioni ed avevano tagliato la rete. Tutto falso.

Le famiglie con bambini che stavano davanti all’entrata del Parco chiedevano solo spiegazioni sulla realizzazione di un cancello che fino al giorno prima non c’era, nella speranza che la proprietà Massara avrebbe cambiato idea.

Sono arrivate sul posto ben tre pattuglie dei Carabinieri che, capita la situazione, hanno preso le generalità del fattore che rischia una denuncia per procurato allarme.

Le famiglie che volevano partecipare alla Prima Festa del Parco hanno dovuto prendere l’automobile ed accedere dall’entrata di via Barellai 60 (Coop cobragor).

Nei prossimi giorni pubblicheremo il materiale raccolto in questa giornata, una giornata di Festa per centinaia di abitanti del Municipio XIX

Leggi articolo tratto da Romaregione.net

ROMA- MUNICIPIO XIX-Domenica 10 aprile, i cittadini di Ottavia, Palmarola, Montemario,   Torrevecchia e Torresina hanno organizzato una giornata di “ PrimaVera  FESTA”   in difesa del Parco Casal del Marmo, nel municipio 19 .

“I luoghi naturali sono un elemento essenziale del disegno della città e i   cittadini devono proteggerli da insensate operazioni di cementificazione e di realizzazione di strade”, spiegano dal Coordinamento che è nato a tutela dell’ area verde attraverso la mobilitazione di singoli cittadini e la nascita di una rete aperta di associazioni, comitati di quartiere, organizzazioni politiche sindacali e sociali dei territori limitrofi al parco.

La destinazione a “Parco Agricolo Urbano” è stata classificata dal Piano Regolatore approvato dal Consiglio comunale di Roma nel febbraio 2008, ma da allora ad oggi il Campidoglio non ha mosso un dito. “ I suoi circa 400 ettari possono sostenere sia un’attività agricola di qualità alimentare, occupazionale e ambientale di notevole pregio, sia il ruolo di secondo grande polmone verde, oltre alla Insugherata, nel quadrante Nord Ovest di Roma”.

Gli organizzatori della PrimaVERA FESTA hanno promosso la “Carta del Parco Casal del Marmo”, sottoscritta anche dal Consiglio Municipale dei Giovani del XIX, che ha chiesto ufficialmente al presidente del  Municipio 19 di prendere  una posizione chiara sul futuro dell’area. “Il Parco deve mantenere la sua  funzione di servizio agricolo e permettere la “ Fruibilità pubblica del Parco da parte dei cittadini con la Realizzazione di itinerari naturalistici ciclopedonali, attraverso l’utilizzo degli attuali percorsi interpoderali e l’individuazione delle porte di accesso del parco e delle aree di sosta.“

Questo è il link alla pagina di Facebook

Questo è l’indirizzo del sito http://www.parcoagricolocasaldelmarmo.it/