Ultime News

Riduzione rifiuti: Ama e il compostaggio domestico

Non tutti i materiali per essere recuperati devono essere condotti a speciali impianti di riciclaggio. La raccolta differenziata si può effettuare anche con il compostaggio domestico dei rifiuti organici svolto da chi ha un giardino nella propria casa di residenza. Circa il 25-30% dei rifiuti delle famiglie è infatti composto da rifiuti organici come gli scarti di cibo, di frutta e verdura, piante recise, fogliame, sfalci dei prati, erbacce, trucioli ecc.

Cos’è il compost
Il compost è il prodotto finale del processo di trasformazione biologica delle sostanze organiche che dà vita a un fertilizzante naturale molto simile all’humus, utilizzabile per concimare i terreni o i vasi. Per produrre compost a livello domestico si utilizzano i rifiuti organici prodotti in casa o in giardino come scarti di cibo, di frutta e verdura, piante recise, sfalci dei prati, potature, trucioli e segatura, ecc.

Cos’è la compostiera
La compostiera è il contenitore in cui introdurre i rifiuti organici per produrre il compost. Può essere collocata in un punto ombreggiato del proprio giardino direttamente sul terreno. Il suo utilizzo è semplicissimo e non reca fastidi (cattivi odori, moscerini ecc.). La maturazione del compost avviene in un periodo variabile tra i 3 e i 12 mesi a seconda di come si intende utilizzarlo.

Come richiedere la compostiera e la riduzione della Tariffa Rifiuti
AMA consegna gratuitamente la compostiera a chi effettua il compostaggio domestico e applica una riduzione del 30% sulla quota variabile della Tariffa Rifiuti. Per avere diritto alla riduzione occorre avere un’area scoperta non pavimentata, ad uso esclusivo dell’immobile oggetto di tariffa, di almeno 25 mq per ogni componente il nucleo familiare residente. La prima dichiarazione di impegno a praticare il compostaggio domestico deve essere comunicata ad AMA dal 1 ottobre al 30 novembre di ogni anno.

Al fine dell’applicazione dell’agevolazione prevista, dal 1 al 31 gennaio di ogni anno è necessario comunicare ad AMA la dichiarazione di avvenuta pratica di compostaggio domestico dell’anno precedente.

Il modulo può essere inviato via fax ai numeri 06.51692940-06.51692950, oppure per posta ad AMA Spa Utenze Abitative via Mosca, 9 – 00142 Roma o consegnato agli sportelli AMA di Via Capo d’Africa 23/B o ad Ostia, via Giovanni Amenduni s.n.c. (nei pressi di piazza G.B. Bottero). Vedi Comunica con AMA

La riduzione del 30% della quota variabile della tariffa è calcolata nel documento di pagamento successivo all’anno in cui si è praticato il compostaggio. Per il riconoscimento dell’agevolazione la condizione essenziale è l’assenza di debiti concernenti la Tariffa Rifiuti alla data del 31 dicembre dell’anno precedente a quello di applicazione.

I clienti che hanno effettuato la pratica del compostaggio domestico dal 1 al 31 gennaio di ogni anno possono dichiarare la rinuncia alla pratica del compostaggio per l’anno in corso (Fonte AMA)

Consulta on-line il Manuale pratico sul Compostaggio domestico

Bookmark and Share