Ultime News

Cartelloni abusivi a Torresina

Girano di notte, come i ladri e come loro rubano qualcosa: pezzi di paesaggio.

Qualcuno di voi ricorderà quando misero un immenso cartellonne pubblicitario davanti alla targa di via del Podere Fiume: senza pudore! Alcuni cittadini si mobilitarono per rimuoverlo (cosa illegale e pericolosa poichè spetta all’autorità pubblica farli rimuovere, dopo l’accertamento dei fatti) ed il cartello sparì. Lungo via di Torresina, angolo via Barbato, da molti mesi sono comparsi 3 cartelli rigorosamente abusivi: senza numero di autorizzazione, senza “padrone”, anche se in verità questi cartelli, un padrone ce l’hanno sempre: è quello che pubblicizzano.

Oggi il Sindaco Alemanno ha firmato l’ordinanza che sospende la realizzazione di nuovi impianti (leggi sotto), ma che ne sarà di tutti quelli abusivi installati finora? Saranno CONDONATI ??? Nel dubbio, leggetevi anche questa inchiesta di Repubblica. Dal sito del Comune di Roma:Roma, 24 novembre –  Ogni nuovo impianto pubblicitario, realizzabile a qualsiasi titolo, sia per autorizzazione, ricollocazione o spostamento, è sospeso fino all’approvazione del Piano Regolatore degli Impianti Pubblicitari. E’ quanto stabilisce l’ordinanza firmata dal sindaco Gianni Alemanno per contrastare il fenomeno delle affissioni abusive. “In attesa dell’approvazione definitiva del piano da parte dell’Assemblea Capitolina”, che determinerà “norme certe per regolare il settore”– spiega il Sindaco – “questo provvedimento eviterà qualsiasi possibilità di illecito nella ricollocazione degli impianti pubblicitari”.

Intanto, dopo quelle nel quartiere Marconi, sono continuate a piazza Barberini le rimozioni degli  impianti pubblicitari abusivi. Un centinaio circa le operazioni di controllo del territorio nel centro storico per la campagna di Roma Capitale che prevede, in due mesi, la rimozione di mille strutture considerate pericolose per il Codice della strada, oppure dichiarate “decadute” dall’Ufficio Affissioni. In questo elenco rientrano anche i cartelloni pubblicitari segnalati dai cittadini attraverso il servizio segnalazioniaffissioni@comune.roma.it e gli impianti oggetto delle verifiche quotidiane dei Vigili Urbani dei diciannove Gruppi della Polizia di Roma Capitale.
Per le “defissioni” 2011, che impiegano cinque squadre d’intervento, lo stanziamento è di 300 mila euro. Nel 2012 l’operazione continuerà con nuovi fondi per 800 mila euro. Per rafforzare la lotta all’abusivismo, il Campidoglio ha istituito una task force tra Ufficio Affissioni, GSSU della Polizia di Roma Capitale, Nucleo Antiabusivismo e Nucleo Decoro di Roma Capitale.

Bookmark and Share