L’anno che verrà…(3)

Prima di soffermarci sulle altre attività culturali che ci saranno a Torresina e dintorni, è doveroso parlare di altre questioni di urbanistica.

Archeo Parco. Non si è ancora conclusa la storia infinita del meraviglioso Parco Archeologico del Piano di Zona Quartaccio Due(B33). Ricordiamo che l’area in questione ospitava una fabbrica romana di vasellame. All’interno di un pozzo, fu ritrovata una statuina di notevole pregio raffigurante l’Artemide, rinominata l’Artemide del Quartaccio. La statuina giace nei depositi della sovrintentenza quando potrebbe essere valorizzata nel luogo del suo ritrovamento oppure in prossimità della vicina Strada Romana di via del Podere Fiume. Tornando all’archeoparco, lo scorso anno era stata richiesta dalla sovrintendenza una maggiore valorizzazione delle risorse archeologiche presenti; i lavori sono stati eseguiti ma il Comune di Roma ancora non ha preso in carico l’area per aprirla al pubblico. Ricordiamo che anche l’Archeoparco, come il Parco di Torresina, è già dotato di accesso internet free di Provincia WiFi. L’unica nota di speranza per la vicenda è una rinnovata volontà di chiudere questa vicenda sia da parte del neo assessore all’Ambiente del Comune di Roma, Marco Visconti che dal nuovo responsabile del PdZ B33 Quartaccio presso il 9 dipartimento comunale. Staremo a vedere perchè il problema non è solo la zona recintata del parco ma anche quella intorno al Casale, dov’è presente anche un’area giochi per bambini mai conclusa ed in una posizione relativamente pericolosa per i bambini stessi (ci ritorneremo).

Illuminazione strade. Prevista ma non ancora ultimata l’illuminazione del tratto finale di via dei Monti della Capanna, la strada che collega via Podere Fiume a via del Quartaccio. L’illuminazione rientra nel pacchetto di lampioni che il 12 dipartimento ha destinato alla zona per aumentare la sicurezza (insieme a via della Valle dei Fontanili e via del Quartaccio, già realizzati). I lavori sono iniziati nel 2010 e rientrano nel pianoluce 2010-2020; non resta che sperare nel 2012 per la conclusione dei lavori con la consapevolezza che potrebbero concludersi molto più tardi.

Torrevecchia Bis. La consegna delle case di Podere Fiume acuirà il problema del traffico, la cui risposta principale sarà nella partenza dei lavori per la realizzazione della Torrevecchia bis da via dei Fontanili al S. Maria della Pietà. Si sperava di vedere i primi cantieri aperti entro il 2011, in verità la questione si è complicata perchè sono lievitati i costi a causa di barriere antirumore e pista ciclabile(servono fondi aggiuntivi per circa 1,2 milioni di euro); mentre si stanno concludendo i sondaggi geognostici e archeologici senza sorprese, si attendono i nuovi fondi per andare a gara; essendo la gara di tipo europeo, l’iter non durerà meno di sei mesi (salvo ricorsi).

Che dire? Ribadiamo che la speranza è l’ultima a morire e anche quest’anno speriamo che sia l’anno giusto per l’apertura dei cantieri (nel 2013 si vota…). La Torrevecchia Bis è stata una grande promessa di tutti i politici del Municipio XIX, compreso Alfredo Milioni, uno dei suoi cavalli di battaglia nella vittoriosa corsa elettorale contro Fabio Lazzara (insieme al ripristino del doppio senso di marcia su via Torrevecchia e Pietro Maffi). Non sono solo i residenti di Torrevecchia e Primavalle a chiederla, ma anche i residenti delle nuove zone vicine (Torresina,Podere Fiume) e lontane (Selva Candida, Casalotti, Casal Selce) che attraversano il quadrante con l’automobile per andare a lavoro.

Collegamento Valle dei Fontanili-Boccea. Nessuna notizia invece del tratto di nuova Torrevecchia che dovrebbe collegare via dei Fontanili con Boccea. Il Comitato Nuovo Quartaccio aveva anche proposto di collegarsi a Boccea con un semplice prolungamento di via dei Dumas fino alla zona del residence Bastogi (via Don Carlo Gnocchi), tra l’atro l’opera era anche prevista nell’ambito degli art.11 Primavalle-Torrevecchia ma de finanziata come quasi tutte per concentrare i fondi sulla Torrevecchia Bis.

Torresina2-GRA. Non ci sono novità ufficiali riguardo al collegamento di Torresina2 al Gra anche se sappiamo che esiste una proposta d’intervento che consentirebbe questo collegamento con una spesa inferiore al milione di euro. La giunta Alemanno è chiamata a rispettare un preciso impegno coi cittadini romani “Mai più quartieri senza strade”. In verità Torresina2 nonosolo non avrà strade asfaltate nel momento della consegna dei primi alloggi, ma i residenti potranno passare solo per via di Torresina, senza poter contare sull’altra strada prevista, quella del collegamento di Torresina2 al GRA passando per l’art.11 del Consorzio Aspea (via Monti del Marmo).

Muro via Andrea Barbato. Il muro di via Andrea Barbato è davvero di gomma, non si riesce neanche ad organizzare un tavolo per ragionarci su: le maggioranze cambiano ma il muro rimane lì, anche contro gli interessi degli stessi residenti di via Virgilio Testa che si vedono preclusa la strada ai servizi che offre Torresina (oltre all’Ufficio Postale ed al Nido, è in arrivo un distributore di carburanti all’interno del Centro Commerciale ed anche altri servizi di pubblica utilità di cui parleremo in seguito). L’apertura del collegamento via Barbato-via Virgilio Testa rappresenta inoltre l’inizio di soluzione al problema degli allagamenti di cui soffre la ex zona “O” (abusiva condonata).

Prolungamento linea A della Metropolitana a Torrevecchia. Avevamo scritto che “Entro il 2011 dovrebbe partire la gara europea per la realizzazione del prolungamento della linea A della metropolitana fino a Torrevecchia, con annessa zona di scambio a capolinea degli autobus”. In verità, trattandosi di un Project Financing, finché non si trovano i privati che mettono i soldi (servono 450 milioni di euro, in cambio di cosa?) il progetto non partirà; c’è da dire che la Banca Europea per gli Investimenti potrebbe darci un grosso aiuto in tempi relativamente brevi (nella primavera del 2013 si andrà a votare per il Campidoglio e difficilmente Alemanno si presenterà senza avere i cantieri di Torrevecchia aperti, come promesso).

Torniamo a parlare delle aree verdi…   (Fine della terza parte)

secondaparte
 torna alla prima parte