AMA: Consegnati dai cittadini oltre 400 abeti di Natale

Clicca sull’immagine per accedere al Foto Album

Sono oltre 400 gli alberi di Natale consegnati dai cittadini nell’ambito della raccolta straordinaria gratuita di abeti di Natale promossa, dal 7 al 16 gennaio, da Ama in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche Ambientali di Roma Capitale, il Corpo Forestale dello Stato e il TGR Lazio.

Il dato è stato reso noto  durante la conferenza stampa di chiusura dell’iniziativa presso il Centro di Raccolta Ama di via Laurentina, dal presidente di Ama, Piergiorgio Benvenuti, dal presidente della Commissione Ambiente di Roma Capitale, Andrea De Priamo, e dal comandante provinciale del Corpo Forestale dello Stato, Carlo Costantini.
 
“Iniziative speciali come questa – ha affermato il presidente di Ama, Piergiorgio Benvenuti – sono importanti perché, attraverso il coinvolgimento diretto dei cittadini, contribuiscono ad accrescere la sensibilità ambientale e a fare di Roma una città più decorosa. Per questa settima edizione è stata fatta un’attività di informazione attraverso i media e il nostro sito web aziendale . La risposta – ha concluso Benvenuti – è stata molto positiva, pertanto l’anno prossimo la campagna di raccolta verrà certamente ripetuta”.

Secondo il presidente della Commissione Ambiente di Roma Capitale, Andrea De Priamo, rispetto all’anno scorso “c’è stata una crescita e la sinergia tra attori diversi, come Roma Capitale, Ama e il Corpo Forestale dello Stato, ha accentuato in particolare lo scopo di educazione ambientale. La campagna sugli abeti di Ama – ha concluso De Priamo – è un’opportunità per alimentare un ciclo corretto e per ridefinire il concetto di rifiuto, che spesso rifiuto non è”. Per il comandante provinciale del Corpo Forestale dello Stato, Carlo Costantini, “lo scopo principale  è evitare che queste piante, che hanno trascorso circa un mese all’interno delle nostre case in condizioni climatiche opposte a quelle che prediligono in natura, vengano abbandonate nei cassonetti dell’immondizia, perché se sono state curate adeguatamente esse hanno buone possibilità di sopravvivere”. Soddisfazione è stata espressa anche dall’assessore all’Ambiente di Roma Capitale, Marco Visconti, per il quale “Ama, attraverso iniziative sempre più qualificate e numerose, da azienda che raccoglie semplicemente i rifiuti sta diventando anche un importante motore di sensibilizzazione dei cittadini sulla raccolta differenziata e il rispetto dell’ambiente”.

Ama provvederà, insieme al Corpo Forestale dello Stato, a selezionare gli abeti e a verificare se vi siano piante in condizioni tali da essere trasportate e ripiantate presso la sede del CFS di Arcinazzo Romano. Gli abeti così recuperati, circa il 50% del totale secondo le prime stime, verranno destinati ad iniziative di educazione ambientale. Gli alberi non in condizione di essere ripiantati, invece, saranno condotti all’impianto Ama di Maccarese per essere trasformati in compost, un ammendante naturale di alta qualità con cui si possono concimare piante in vaso o da giardino. Si ricorda che sia gli alberi naturali sia quelli di plastica devono essere sempre e comunque conferiti correttamente utilizzando i servizi di raccolta per gli ingombranti (Centri di Raccolta fissi e Punti Mobili) . Per tutte le informazioni si può chiamare il Numero Verde Ama 800867035.