31 marzo 2012: Parco Scuola a Torresina

Foto Album

Clicca sull'immagine per accedere al Foto Album

Sabato 31 marzo a Torresina è successo qualcosa di straordinario: è arrivata una città in miniatura, con strade, cartelli di segnaletica ed addirittura un semaforo funzionante: il Parco Scuola del Traffico di Roma!

Per essere una città completa, mancavano solo i vigili urbani ma tanto è risaputo che a Torresina non passano mai (basterebbe qualche multa ogni tanto alle automobili parcheggiate sui marciapiedi e sugli attraversamenti pedonali, tanto per educare anche gli adulti ad essere di esempio ai bambini).

In questa piccola città chiamata Parco Scuola del Traffico, sotto uno splendido sole, hanno iniziato a circolare delle automobili in miniatura e degli scooter; bambini e ragazzi, accompagnati dagli istruttori, hanno fatto una lezione di scuola guida in piena regola.

Per ogni bambino la lezione è iniziata dalla “teoria”: hanno visto filmati, appreso le informazioni di base sulla segnaletica stradale e perfino giocato… Proprio come recita il motto del Parco Scuola “Educare divertendo e divertire educando”.

Alla fine della lezione “teorica” c’è stata la prova pratica… I bambini erano in fila, buoni buoni, che attendevano il loro turno per poter circolare in autentiche macchine col motore a scoppio o elettrico (sempre accompagnati dagli istruttori); nei loro occhi non c’era impazienza ma l’emozione di vivere un’esperienza nuova, la gioia di dimostrare alla mamma ed al papà che anche loro sapevano guidare una macchina…

Finita la prova i bambini erano visibilmente soddisfatti, certi di poter dire la loro, d’ora in poi, su come guideranno la macchina la mamma e il papà. Per educare oggi gli automobilisti di domani, ma anche i genitori!!!

L’iniziativa, Parco Scuola, organizzata dal Comitato di Quartiere Torresina si è svolta all’interno del Centro Commerciale che ha collaborato alla sua realizzazione ed ha inserito l’evento nel mese dedicato alle iniziative sociali; è la prima volta nella storia del Parco Scuola che l’evento è organizzato da un Comitato di Quartiere. Ma non ci sarebbe stato Parco Scuola se non ci fossero stati tanti amici sponsor, tutti privati (a cui rendiamo omaggio alla fine dell’articolo) che hanno aiutato a coprire i costi non indifferenti dello spostamento di una mini città con tanto di automobili e scooter al seguito e tanti istruttori gentili e preparati che hanno accompagnato i bambini durante tutta la giornata.

Durante la giornata, oltre al ringraziamento agli sponsor, è stata letta una lettera di elogio all’iniziativa da parte di Patrizia Quaresima segretaria dell‘Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada (AIFVS) che ha sottolineato l’importanza dell’educazione stradale per i bambini, ma anche per gli adulti, per prevenire gli incidenti stradali, autentica tragedia nazionale che troppo spesso hanno delle conseguenze drammatiche ed irreversibili per l’intera società.

Il Parco Scuola del Traffico di Roma è gestito dalla S.I.C.E.S. (Società Italiana Educazione Stradale) che nasce nel 1964 ed ha la finalità di educare i futuri utenti della strada dai 3 anni ai 15 anni; la loro sede stabile è all’Eur, in via Barcellona 10 (angolo via Tre Fontane).

Passo dopo passo la S.I.C.E.S. ha recepito le migliori tecniche educative e vanta una struttura nella quale si realizza un’educazione stradale sistematica; il Parco Scuola del Traffico ha realizzato uno schema stradale in scala 1:2 dove tutto è simile alla realtà ed è operativo sotto l’egida e il patrocinio del Ministero delle Infrastrutture.

I ragazzi imparano le norme stradali teoricamente con gli istruttori abilitati del Parco Scuola del Traffico e le mettono in pratica sul tracciato stradale appositamente creato. I ragazzi che frequentano i corsi crescono associando naturalmente l’automobile con il rispetto delle regole della circolazione stradale.

Si ringraziano per la collaborazione :

I genitori che hanno creduto all’importanza dell’educazione stradale per i propri figli;

CENTRO COMMERCIALE TORRESINA via Andrea Barbato 31

SIGMA AUTO via Mattia Battistini 157-171

DAILY TRAINING via Alberto Manzi 47

GIVI

AIROH

MOTO OFFICINA EB RACING viale Indro Montanelli 97

ALTON ARREDAMENTO PER LA CASA  Show Room Via Beato Battista Spagnoli, 37/39 – 00144 Roma

PASSAMANERIE MELE  Via Giulio Salvadori, 63 00135 tel.06 3060 0744

STUDIO MEDICO TORRESINA Viale I. Montanelli 114 tel.06.61663134

STEFANO GAMBIOLI GABRIELE GUERRIERO

STUDIO DENTISTICO

FABIO NICOLUCCI

TERAPISTA DELLA RIABILITAZIONE

TIZIANA SANSONETTI

ALLERGOLOGA

Dott.ssa S. MUSUMECI

PSICOLOGO

ALESSANDRO MINGARELLI

SCUOLA INTERNAZIONALE DI MUSICA SERGIO FIORENTINO 

Per informazioni e iscrizioni rivolgersi all’Assokipling www.assokipling.com o chiamare il n°   06.66482924 oppure  338.2464287

EDICOLA VIDI Viale Indro Montanelli Tel. 06 61660104

ABITERM ASSISTENZA AUTORIZZATA GRUPPO FERROLI

TABACCHERIA ROBERTO PECILLI Viale I.Montanelli 108

tel. 06.61663114

STUDIO OSTETRICO IL GIGLIO Viale I. montanelli 116 Contatti

STUDIO MEDICO IELAPI viale Indro Montanelli 164 tel 06.6275768

STUDIO AMMINISTRAZIONE CONDOMINI Dott.ssa ANGELA FALCIONE

CENTRO FIN SERVICE Dott. FRANCESCO SPATARO

URBAN BLOG TORRESINA 

Lettera dell ‘Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada per l’evento.

L’associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada, invia i suoi saluti e plaude all’iniziativa di Educazione Stradale che il Comitato di Torresina  ha deciso di scegliere come argomento per questa edizione.

Il Parco di Scuola Itinerante ripropone una realtà di traffico urbano in piena sicurezza e con tutte le regole adeguate. Una realtà che manca nella vita reale di molti utenti della strada abituati alla trasgressione.

Quando si parla di sicurezza e prevenzione, parliamo di bambini, di motorini e macchine condotte da adolescenti che devono seguire le regole, dimenticando che noi adulti dobbiamo essere di buon esempio verso i giovani.

Le regole esistenti vanno seguite sempre, non per evitare le multe, ma per la salvaguardia della nostra e altrui vita. Un incidente è per sempre. Un incidente, a prescindere dalle colpe, mina i diretti interessati e le famiglie. Le conseguenze si amplificano nella comunità, i rapporti con essa cambiano. Un incidente, anche se fortuito, distrugge la vittima,ma anche chi ne è causa. Ricordate  in ogni occasione di dare sempre precedenza alla vita, ci è stata donata ed è unica e sacra.

Patrizia Quaresima  Segreteria AIFVS