22 settembre 2012: l’arte come motore di ricerca

22 settembre 2012: l’arte come motore di ricerca

22 settembre 2012: l’arte come motore di ricerca (Di Stefania Giannetto e Ludovico Bellacosa)

Torresina è un quartiere che con notevole disinvoltura passa dalle manifestazioni sociali a quelli culturali e lo ha dimostrato nella giornata del 22 settembre scorso, con la manifestazione “I portici parlano di arte”, la prima rassegna di arte contemporanea, evento creato da Maresa Stramacci, moglie del critico d’arte, nonché nostro lettore affezionato Fattino Tedeschi.

Naturale evoluzione degli incontri di arte “Nicotina”, la giornata, veramente molto interessante, ha visto come protagonisti una buona rappresentanza del mondo artistico romano. Una giornata in cui l’arte è stata il vero e proprio motore di ricerca di quelle emozioni che troppo spesso non consideriamo.

I portici di Torresina non solo hanno ospitato angoli dal sapore parigino della Belle Époque, il noir rivisitato di Vettriano, la ricerca della materia, del colore e della forma, ma hanno fatto esplodere quel lato artistico sopito in ciascuno di noi. Per tutta la giornata l’universo artistico in Torresina è stato omaggiato non solo dalle esposizioni dai gusti raffinati di pittori, installatori d’arte, scultori, fotografi e stilisti designer, ma anche dalla presenza di nomi eccellenti dell’ambiente artistico, uno fra tutti il maestro Mario Salvo.

Entusiastica è stata la partecipazione della gente, perché, dove c’è la cultura e passione per l’arte indubbiamente c’è un progresso di idee e di convivenza civile, l’iniziativa “I portici parlano d’arte” è la testimonianza che quando si fa cultura la gente risponde.

Ancora per una volta, l’architettura contemporanea, quella dei portici, e l’arte, quella in esposizione, si sono uniti per regalarci momenti interessanti, culminati da un simpatico buffet che ha dato l’opportunità agli artisti di salutare i rappresentanti delle istituzioni municipali intervenute per l’occasione.