Lo Spazio Aperto di Sveva e Alessandra

Lo Spazio Aperto di Sveva e Alessandra

Sveva e Alessandra

IDEA DI LABORATORIO TEATRALE E SCENOGRAFICO RIVOLTO AI BAMBINI DI TORRESINA …..ED OLTRE (di Alessandra Taborra)

Vivendo il mio quartiere, ho cercato di osservarlo attraverso i miei occhi, quelli di un’artista che fin dai primi anni liceali e accademici passati con utopia nella famosa piazzetta detta “a ferro di cavallo” di Via Ripetta, dove si è sempre respirato un clima creativo e progettuale insieme ad artisti e intellettuali di alto livello.Noi giovani eravamo sempre alla ricerca di idee nuove e spazi per far fruire l’arte nella nostra città, Roma, da me sempre amata e vissuta pienamente per la sua importanza storica e artistica, una città capace di regalarci suggestive ambientazioni, fatte di giochi di luci ed incantevoli architetture. Oggi lasciata sempre più al degrado!
E’ con questo spirito che mi sono avvicinata al nostro giovane quartiere di Torresina, perché sento che intorno a me ci sono persone pronte ad accogliere nuovi progetti ambiziosi, ancora embrionali o in via di sviluppo.
La nascita di mia figlia Sole, di ormai quasi 5 anni, mi dato la possibilità di avvicinarmi al suo piccolo mondo, fatto di gioco e voglia di crescere con uno spirito allegro creativo e fantasioso. Ho abbassato il mio punto di vista: un mondo visto, attraverso gli occhi dei bambini… e ho trovato il vuoto!
Ho notato subito che a soffrire maggiormente della crisi di questi ultimi due anni, nelle scuole, sono state le attività artistiche. Queste attività, nel periodo scolare, sono importanti per la crescita, capaci di potenziare la creatività, attraverso l’uso della fantasia e del gioco, stimolando nei bambini la fiducia in se stessi, l’autostima e la condivisione con l’altro.
Purtroppo, stiamo facendo un passo indietro per la mancanza di fondi e dopo il 2000, l’anno del giubileo, l’arte per giovani e giovanissimi in questa città è morta! Lavoro precariamente in Rai da 10 anni in ambito scenografico per la televisione e sento il bisogno di donare la mia esperienza ed è Torresina la mia occasione!
Mi sono messa a disposizione con un idea di fare arte, mi sono rimessa in gioco, perché mi sono detta: ”ok, non ci sono più fondi! Noi come persone però valiamo di più delle monete, con il nostro bagaglio culturale possiamo dare e trasmettere tanto ai nostri figli arricchendo le loro vite, con uno spirito di ricerca. Mettersi in gioco, anche con poche risorse. E’ importante non lasciarli crescere allo sbaraglio, fare in modo che trovino nel quartiere tutto quello che cercano!”
La scorsa estate è nata l’idea di “Spazio Aperto”, un laboratorio vissuto all’aperto nel gazebo del nostro parco giochi, apprezzato ed accolto subito dal nostro attivo comitato di quartiere e dalle mamme. Con l’arrivo dell’inverno ho pensato ad un laboratorio teatrale ospitato per ora, in una sala della nostra parrocchia.
Ho coinvolto una mia giovane amica d’accademia, Sveva Tondi, e la sua associazione “Minestrone d’Arte” fondata, da più di 25 anni a Monte Mario nel Municipio 19°, da sua madre l’attrice Francesca Romana Coluzzi, scomparsa da pochi anni.
Spero che questo progetto venga accolto con lo stesso entusiasmo utopico che sia io che Sveva condividiamo da sempre, in cui crediamo, sperando che sia un’opportunità di crescita per tutti.