Pino Scaccia su Torresina

Pino Scaccia su Torresina

Venerdì 27 giugno nel Parco di Torresina il giornalista Rai Pino Scaccia ha presentato in anteprima nazionale il libro “Mafija dalla Russia con ferocia” (Editrice Round Robin) in compagnia di  Pino Acquafredda, Presidente della Commissione Scuola, Cultura e Sport e  Marco Della Porta, Assessore alla Cultura. Ottimo padrone di casa il Comitato di Quartiere Torresina con il Presidente Antonio Picciau ed il responsabile organizzativo Massimo Paolini.

Di seguito il commento sulla giornata dello stesso Pino Scaccia, sul blog di presentazione del libro:

“Roma non solo è bella, ma è così grande che non ero mai stato a Torresina. O forse sì: recuperando nei ricordi è il quartiere dove ho salutato per l’ultima volta Mauro Maurizi, un grande compianto compagno di viaggio. Sicuramente ho scoperto una coincidenza incredibile che i romani probabilmente non conoscono: la toponomastica è tutta dedicata a famosi e amati giornalisti caduti. E con emozione mi sono infilato in quelle strade: via Maria Grazia Cutuli, via Dante Alimenti (un amico), via Paolo Rosi (un maestro) e tanti altri, fino ad arrivare a via Indro Montanelli, colpevole forse della mia passione perchè da ragazzo era proprio lui il faro per tutti quelli della mia generazione. Glielo scrissi quando mi difese con un editoriale dalle polemiche per lo scoop sulla liberazione di Farouk Kassam. Stare al centro del crocevia lo prendo come un grande segno del destino perchè proprio in via Montanelli sta il parco dov’è il gazebo dove ho presentato per la prima volta “Mafija”. Un luogo, tra l’altro, che gli amici del comitato di quartiere hanno intenzione di dedicare a Ilaria Alpi, un’altra vittima di una professione fantastica ma sempre più rischiosa. Ci sono altri elementi da sottolineare. Per esempio che ero ospite del “Premio Alberoandronico”, una rassegna nata per celebrare la battaglia della Balduina, quartiere storico, in difesa di un albero e diventata in pochi anni un punto di riferimento internazionale per aspiranti scrittori. E proprio grazie a Pino Acquafredda, che ora è presidente della commissione cultura del municipio, l’incontro è stato l’occasione per spaziare sulla mia attività. Parlando di cultura, come giustamente ha sottolineato l’assessore Marco Della Porta, che è l’arma più  importante per battere la mafia, tutte le mafie. Torresina è un quartiere nuovissimo, pulito, che alla cultura sta dedicando tempo e spazi. Comincia proprio bene. E forse anch’io.”