Lettera ai Cittadini del Quartiere Torresina

Lettera ai Cittadini del Quartiere Torresina

 

Ad un anno esatto dalla discussione della Tesi di Laurea “Senso di comunità e atteggiamenti di un quartiere romano“, riceviamo e pubblichiamo una lettera della dottoressa Sonia Laganà, che ringraziamo per il tempo che ha dedicato al nostro quartiere.

Cari cittadini di Torresina,

vorrei ringraziarvi personalmente per aver partecipato all’indagine sulla vita della comunità di Torresina, che mi ha permesso di svolgere il mio lavoro di tesi e di laurearmi in “Psicologia Clinica e Tutela della Salute” esattamente un anno fa. Ho scelto di partecipare a questo progetto perché credo fermamente che le relazioni umane siano il fulcro, il motore e il senso della nostra vita di esseri umani. Il rapporto con l’altro ci aiuta nei momenti di difficoltà, e ci permette di crescere attraverso la piacevole condivisione degli eventi che accadono nella nostra vita. A mio avviso la condivisione è l’elemento fondamentale che fa la differenza tra una persona e un cittadino. Il cittadino è chiamato a partecipare alla vita della collettività, a prendersi delle responsabilità, a portare avanti dei progetti. Alcuni studi dimostrano che il coinvolgimento dei cittadini permette di produrre decisioni migliori in termini di benefici ed efficienza per il resto della società, poiché cittadini informati e coinvolti diventano cittadini esperti. Sono d’accordo quindi con il direttivo del Comitato di Quartiere quando manifesta la volontà di voler perseguire il miglioramento della partecipazione da parte dei cittadini. La partecipazione è, però, strettamente legata a quanto una persona si sente parte di un territorio, sente di poter fare qualcosa, sente di essere ascoltata. Per questo con il Dott. Alessandro Mingarelli ci siamo interessati particolarmente al “Senso di Comunità”, perché si pone come anello di congiunzione tra la sfera individuale e quella collettiva, incidendo sulla qualità della vita delle persone. Una persona che sente di appartenere al suo territorio, di poterlo influenzare, di poter soddisfare i suoi bisogni, di ricevere aiuto in caso di necessità, di avere dei legami, dei rapporti positivi vivrà probabilmente con maggiore serenità, poiché difficilmente si sentirà spaesata o si troverà a dover affrontare da sola le sfide che la vita ogni giorno gli pone davanti.

I protagonisti di questa indagine siete stati voi, cari cittadini, difatti 213 abitanti e/o lavoratori di Torresina hanno aderito a questa iniziativa che ci ha permesso, oltre a valutare il senso di comunità, di comprendere atteggiamenti e abitudini di questo territorio. I risultati dell’indagine sono a disposizione del Comitato di Quartiere per fornire delle linee di sviluppo su come migliorare la partecipazione. In modo che sempre più cittadini possano prendere parte attiva nelle decisioni che riguardano il loro territorio, sia per il loro singolo interesse che per il benessere della comunità.

Credo sia fondamentale far parte della comunità non come semplici spettatori, ma con la consapevolezza di poter apportare un cambiamento. Mi piace salutarvi con la frase di Gandhi: “Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo”.

Dott.ssa Sonia Laganà