Domenica 22 marzo primo anniversario Circolo Franca Rame

Domenica 22 marzo primo anniversario Circolo Franca Rame

locandinadefinitiva (Small) (2)

Cari amici,

il Circolo letterario Franca Rame, in occasione del suo primo anniversario, ha il piacere di invitarvi domenica 22 marzo, ore 16.30, presso lo spazio culturale della Stazione di Ottavia ad un incontro letterario dedicato alla figura femminile che ha ispirato Sonia e me: Franca Rame.
In questa occasione, il Circolo avrà l’onore di presentare  la poetessa Dale Zaccaria e il suo ultimo lavoro “Nel suo Amore”, ed. Youcanprint, in distribuzione da novembre 2014, interamente dedicato a Franca Rame.

Una poesia intima sospesa tra cielo e terra, tra sogno e realtà.
Un omaggio alla grande donna e artista che ha fatto della sua vita teatro e impegno umano e sociale.
In copertina il dipinto di Rosanna Lazzari che frequenta il laboratorio sperimentale di attività creative de “I Camalioni” a Bisceglie in Puglia. Laboratorio composto da persone diversamente abili. Questo piccolo libro diventa così un corpo poetico e pittorico intessuto di quell’amore e umanità, di quella vicinanza e solidarietà verso gli ultimi, i deboli, gli oppressi, di cui la stessa Rame si è sempre occupata durante tutto il corso della sua vita.

 Come al solito vi chiedo gentile conferma di partecipazione al seguente indirizzo mail circololetterario.francarame@gmail.com
Vi aspettiamo e vi auguriamo una splendida giornata!!

Stefania e Sonia

Biografia
Dale Zaccaria nasce a Subiaco (Roma) il 09/01/1976. Scrive dall’età di sette anni poesie, spinta e motivata anche dal Maestro delle sue scuole elementari Italo Nanni che già la definisce “poetessa”. Si diploma con la maturità classica nel 1995 e inizia i suoi studi universitari a Roma in Arti e Scienze dello Spettacolo presso l’Università la Sapienza. Importante sarà per lei l’incontro con i pittori Luciano Grilli, e il francese Gabriel Francois, passerà i suoi anni giovanili nelle loro case atelier maturando la sua passione poetica. Inizia a collaborare con giovani artisti dell’Accademia delle belle Arti di Roma, da dove nascono una serie di eventi e di collaborazioni. Le pittrici Antonella Conte e Annalisa Iannuzzi firmeranno con loro opere i suoi primi lavori editoriali. Si iscrive all’Ordine Nazionale dei Giornalisti collaborando con varie testate di cultura e attualità e come il Mensile dell’Enasco Confcommercio 50&Più redigendo articoli e interviste a vari nomi della cultura e del mondo dello spettacolo (Lilli Gruber, Giuliana De Sio, Oliviero Toscani, Marcello Lippi, Gavino Ledda, Susy Blady, Ernesto Ferrero, Anna Oliviero Ferraris, Massimo Ghini, Gigi Riva ecc..). Ha lavorato anche nel campo del sociale, come operatrice interculturale in progetti promossi e finanziati dalla Provincia e dalla Regione di Roma. Insegnando lingua italiana agli stranieri. Oggi divide la sua vita tra scrittura e arte e lavoro sul campo in progetti area immigrazione/insegnamento/minori. Da più di dieci anni è impegnata in performance dal vivo con musicisti, pittori, danzatrici e cantanti, in una ricerca mirata di contaminazione tra la poesia e le varie arti. Il critico Giorgio Barberi Squarotti definisce i suoi versi in Non per l’amore a dire: “originali ed ammirabilissimi” e continua con critica positiva su le sue liriche e raccolte” sono molto belle le sue poesie d’amore, fervide, luminose, festose, giocose, nutrite come sono da un erotismo elegante e armonioso che si avvale delle ricche metafore floreali. Le variazioni della rosa amorosa sono fascinose e saporose” e ancora “mi faccia leggere le sue nuove poesie d’amore e di vita, che sono la verità e la speranza”. Ha fatto parte del collettivo artistico la situazione con sede a Roma studi di registrazione studio la situazione e LifeGateRadio. Ha collaborato con Reset Radio nella trasmissione Reset Cultura. Ha insegnato presso le scuole medie poesia e teatro con laboratori programmati con istituti scolastici. Attualmente collabora con il laboratorio sperimentale di attività creative I Camalioni a Bisceglie in Puglia le cui opere fanno parte delle copertine dei suoi ultimi lavori. Sta portando avanti con altri artisti il progetto Micrulia stampa d’arte e legatoria con particolare attenzione all’artigianato artistico, alla rilegatura fatta a mano, al libro stampato e lavorato a mo’ d’arte. Nell’Ottobre del 2011 presso l’Università la Sapienza di Roma conosce e incontra Franca Rame che diventerà punto di riferimento artistico ed umano. Dedicandosi al progetto Franca Rame Project a tutela e difesa del mondo femminile e contro la violenza su le donne e i minori. A Franca Rame sta dedicando anche nuovi lavori di scrittura e un progetto di cortometraggio.
Continua la sua ricerca letteraria attraversando altri generi, oltre la poesia, si sta dedicando alla prosa, a racconti, fiabe, teatro, in una sinergia e collaborazione continua con altri artisti e generi artistici ( dalla pittura, alla danza, alla musica, al teatro, al video).

Location
Nella Stazione si sta compiendo un’opera di riqualificazione senza precedenti partendo dall’idea dell’Assessore alla Cultura del Municipio XIV Marco Della Porta, in collaborazione con Rete Ferroviaria Italiana, di destinare ad uso culturale un locale della Stazione inutilizzato.
‘’La Stazione di Ottavia è una centralità per il quartiere e per tutta la vasta periferia che lo circonda – racconta l’Assessore Marco Della Porta – realizzarvi il primo spazio culturale del territorio è l’inedito progetto Nuovi Quartieri che vede nella cultura lo strumento determinante per una riqualificazione capace di cambiare fisionomia alla nostra città.’’
‘’Questi interventi sono alla base di un’idea ancora più ampia: realizzare a Ottavia il primo epicentro culturale della periferia di Roma Nord – spiega l’Assessore Marco Della Porta – un luogo capace di accogliere le proposte del territorio e al tempo stesso di accelerare un processo di decentramento culturale. La Stazione di Ottavia è stata scelta anche e soprattutto per la sua vicinanza con le Scuole. Proprio le Scuole saranno coinvolte con la possibilità di realizzare a piedi delle gite a costo zero. In un momento di crisi non possiamo caricare le famiglie di ulteriori spese ma dobbiamo al tempo stesso garantire degli stimoli culturali alle nuove generazioni e a tutti i cittadini.”

Come arrivare
http://www.tuttocitta.it/mappa/roma/via-della-stazione-di-ottavia-73