Per fare una Bibliocabina
David SCERRATI WSP Photography

Per fare una Bibliocabina

In questi anni siete stati in tanti a chiederci notizie pratiche per la realizzazione di una BIBLIOCABINA in tante zone d’Italia.

Premesso che per prima cosa ci vuole tanta pazienza ed amore per i libri, oggi, con la collaborazione di Telecom Italia, siamo lieti di svelarvi la prassi da seguire per eventuali richieste di CABINE TELEFONICHE sia in vendita che in concessione gratuita:

Occorre inviare la richiesta alla casella di servizio cabinacomune@telecomitalia.it. o all’indirizzo PEC  telefoniapubblica.dg@pec.telecomitalia.it, nell’istanza il richiedente dovrà:

a.       indicare l’ubicazione della cabina a cui è interessato;

b.       precisare la modalità di riutilizzo;

c.        indicare i dati per l’intestazione del contratto;

d.       fornire il proprio indirizzo PEC e relativa firma digitale con un recapito telefonico.

Le cabine potranno essere cedute gratuitamente solo per progetti di utilità sociale. Il progetto del soggetto richiedente deve cioè essere diretto a realizzare finalità di interesse generale, riconducibili all’intera collettività territoriale (come, ad esempio, proprio la realizzazione di attività di bookcrossing).

Nel caso di richiesta proveniente da ente privato è necessario che quest’ultimo invii copia dello Statuto in modo da verificare l’assenza dello scopo di lucro.